Come Scegliere una Scopa a Vapore – Guida

Oggi spieghiamo come scegliere la migliore scopa a vapore.

La scopa a vapore è un elettrodomestico che, grazie alla nebulizzazione dell’acqua bollente, riesce a staccare lo sporco dalle superfici e a catturarlo con un panno. Di scope a vapore ce ne sono molte, con caratteristiche diverse. Vediamo in cosa si distinguono e come scegliere quella più adatta. Prima di iniziare, è importante precisare quali sono le differenze tra una scopa a vapore e una scopa elettrica, visto che questi elettrodomestici sono spesso confusi.
La scopa elettrica è uno strumento che aspira lo sporco dal pavimenti, solitamente in un sacchetto. Relativamente a questi elettrodomestici è possibile vedere questa guida sulla scopa elettrica pubblicata sul sito Coseperlacasa.net in cui è spiegato più nel dettaglio il funzionamento.
La scopa a vapore ha un funzionamento diverso, non aspira lo sporco, ma emette vapore per pulire il pavimento.

Prestazioni

Dalle più economiche alle più accessoriate, la prima cosa da valutare nella scopa a vapore è la potenza. Ne puoi trovare alcune da 500- o 600 Watt ed altre che superano i 1500 Watt. Più potenza comporta un maggiore impiego di energia elettrica, ma anche un funzionamento più efficace. Questo perché grande parte dell’energia viene assorbita dalla caldaia. Quindi più consuma, più velocemente scalda l’acqua e produce vapore ad alte temperature.

Da valutare è anche la temperatura del vapore. La temperatura del vapore è molto importante, perché la pulizia profonda dipende proprio dal calore. Ci sono elementi untuosi che è difficile rimuovere in profondità se il vapore non supera i 100 gradi, e anche l’eliminazione dei batteri è più efficace se lavori ad alte temperature.

Relativamente alle prestazioni, è importante valutare anche la regolazione del flusso di vapore. Il flusso del vapore penetra in tutti gli anfratti e bagna abbondantemente le superfici da pulire. Quando lavi i pavimenti questa abbondanza non è un problema, ma se i materiali sono più fragili, come i mobili in legno, o le stoffe, allora devi essere più delicato e regolare il flusso, in modo da non rovinare gli oggetti, e non consumare inutilmente vapore svuotando il serbatoio.

Serbatoio

Una buona capacità del serbatoio ti consente un’autonomia maggiore. Per questa ragione molte scope a vapore hanno un serbatoio separato dal corpo pulente, in modo da poter spostare più facilmente l’erogatore senza il peso di parecchi litri d’acqua. Non sempre è necessario riempirlo tutto, soprattutto se non devi fare grandi pulizie. E alla fine dell’uso va svuotato totalmente, per limitare la formazione del calcare.

Un’altra cosa molto importante è la capacità di limitare il calcare. Questo perché le incrostazioni rovinano tutto il sistema di erogazione del vapore, dalla caldaia agli ugelli, rendendo la scopa a vapore inefficace. Basterebbe pulirla regolarmente con un prodotto apposito, ma ci sono scope che affrontano il problema delle incrostazioni prima che si formino. Ciò grazie ai filtri anticalcare, collocati all’ingresso sia del serbatoio dell’acqua che di quello del detersivo.

Spesso basta il vapore a sciogliere lo sporco, ma ci sono situazioni in cui l’aggiunta di un tensioattivo è indispensabile a rimuovere ogni traccia di unto dai pavimenti. Il detersivo è utile anche quando non puoi usare il vapore al massimo della sua potenza, e sei costretto a darti aiuto altrimenti per aggredire la sporcizia. Non tutte le scope a vapore hanno il serbatoio per il detersivo, quindi, quando decidi cosa prendere, tieni d’occhio anche questa possibilità, insieme agli altri accessori in dotazione.

Accessori

Un elettrodomestico accessoriato è sempre più utile. Ci sono accessori che si usano di più, altri di meno, ma prima o poi servono tutti. Per iniziare fai scorta di panni originali. Poi cerca di prendere gli erogatori specifici per ciascuna superficie, dal pavimento ai tappeti, dalle poltrone alle tende. Il tubo per le bocchette, lungo ed elastico, ovviamente è indispensabile. Come risulta essere indispensabile lo snodo per fare arrivare l’erogatore sotto letti e credenze.

Sono molto utili anche l’avvolgi filo automatico, il sistema di auto spegnimento in caso di guasti e il manico ergonomico. Da non trascurare infine la buona fattura complessiva e la solidità della macchina.

Accessori

La solidità della scopa a vapore e la sua struttura sono molto più importanti di quanto tu possa credere. La scopa a vapore, come tutti gli elettrodomestici da spostare frequentemente, è soggetta a urti e scosse che potrebbero lesionare più di un componente. La struttura in generale dei nuovi elettrodomestici è regolamentata dalle normative sulla sicurezza.

Una cosa che porta degli innegabili vantaggi per la salvaguardia di chiunque li usi, ma se c’è un pezzo da sostituire bisogna affidarlo ad un tecnico specializzato, e usare ricambi originali. Per questa ragione una macchina che si presenta con una scocca solida, e garantisce una manifattura di qualità, generalmente è da preferire ad una più economica e meno duratura.

Tipi di Scope a Vapore

Sul mercato è possibile individuare diverse tipologie di scope a vapore.

Lavapavimenti a vapore compatta semplice
La lavapavimenti a vapore compatta è il modello che puoi trovare più facilmente in commercio quando cerchi una scopa a vapore. Si presenta come una normale scopa elettrica, con un serbatoio incorporato tra il manico e l’erogatore di vapore. Facile da utilizzare, possiede un manico ergonomico e ha lo snodo alla spazzola. Impiega una potenza di oltre 1000 Watt e il recipiente è di circa mezzo litro. I modelli più semplici hanno solo le funzioni base, insieme ad una piccola riserva di panni in microfibra. Ma ne puoi trovare anche di multiaccessoriate.

Lavapavimenti a vapore compatta multiaccessoriata
La lavapavimenti a vapore multiaccessoriata compatta possiede molte funzioni in più. I suoi accessori infatti la rendono una macchina davvero versatile, pur con tutti i pregi di manovrabilità che possiede una macchina a corpo unico. Innanzi tutto ha il tubo di prolunga, al quale è possibile aggiungere una serie di ugelli per superfici differenti. Poi possiede il regolatore di flusso e di temperatura, per erogare vapore meno caldo con un getto più delicato. Ha il filtro anticalcare all’ingresso del serbatoio, e la testa alla spazzola è snodabile anche lateralmente. Ha la capacità di liberare un super getto di vapore, da indirizzare sullo sporco più radicato. Infine possiede un sistema di pulizia manuale, grazie ad un efficace guanto a vapore.

Scopa a vapore con serbatoio separato
La scopa a vapore col serbatoio separato diventa un elettrodomestico davvero comodo, soprattutto se devi lavare superfici ampie, insieme a mobili e suppellettili. Questo perché un contenitore più capiente ti consente di avere maggiore autonomia, sistemi di filtraggio dell’acqua più sofisticati e maggiore facilità di montaggio dei vari accessori. Anche il regolatore di vapore è più preciso, ed è possibile montare bastoni di diversa lunghezza o, addirittura, un bastone telescopico. Il serbatoio è a traino e può contenere fino a 5 litri d’acqua, consentendoti di lavorare per ore senza smettere. Alcuni modelli hanno il recipiente trasparente, altri invece emettono un segnale sonoro quando l’acqua sta per finire e spengono la caldaia. La potenza di queste macchine va dai 1500 fino ai 2000 Watt. Vediamo allora come scegliere la scopa a vapore più adatta.

Come Scegliere Scopa a Vapore

Quando scegli la scopa a vapore è determinante l’uso che ne vuoi fare. Se la usi raramente la soluzione migliore è prendere una scopa compatta di tipo semplice, e fare una buona scorta di panni in microfibra originali. Se invece la vuoi sfruttare per la pulizia anche di mobili, arredi e oggetti delicati, ma ti manca lo spazio per conservare una macchina ingombrante, prendi una compatta che ti consenta di montare tutti gli accessori che ti servono, ed abbia il filtro anticalcare e il serbatoio rimovibile.

Se invece hai deciso di utilizzarla per pulire e sterilizzare ogni oggetto che ci sia a portata di bambino, e non vuoi avere problemi di autonomia, devi acquistare una scopa a vapore con serbatoio a parte. Infine, qualsiasi scelta tu faccia, stai sempre attento a prenderne una robusta e di buona qualità, per non rimanere con un elettrodomestico non funzionante, magari per la rottura di un componente difficilmente sostituibile.

Scope a Vapore più Vendute

Quelle che vengono riportate di seguito sono le scope a vapore più vendute online. Per ogni scopa a vapore è possibile trovare il prezzo e leggere le opinioni degli acquirenti, in modo da capire il giudizio dei consumatori.